Modalità ON…stelline di frolla d’orzo e confettura di visciole

stelline di frolla all'orzo con confettura di visciole

(scroll down for english version)

I am back.

Più di due settimane dall’ultimo post ma (inaspettatamente) sono stata bene nel mio mondo, circondata e coccolata dalla mia piccola tribù e lontana da quella sovraesposizione ai social networks che talvolta rischia di prendere il sopravvento e di trasformarti in un automa con l’i-phone sempre a portata di mano.

Un viaggio lungo. L’attesa di una telefonata dall’esito mai scontato. La neve, il freddo pungente, la calorosa accoglienza di un popolo che si sente poco italiano e che a stento parla la nostra lingua.

L’ordine, l’educazione e la pulizia.

Distese chilometriche di frutteti e castelli abbarbicati in ogni dove. Le terme.

Il calore di una caffetteria dove rinchiudersi per consumare un cappuccino bollente ed una fetta di torta alla ricotta. Il primo sentore di Natale. I primi addobbi alle mille finestre senza scuri ed i preparativi per il mercatino natalizio.

Ci trasferiremmo domani se solo le nostre famiglie non fossero così lontane.

Io sono una che si ricorda del Natale sempre negli ultimi giorni, la corsa ai regali, la spesa per la cena della Vigilia… ma quest’anno è diverso. Sono tornata con la voglia di aprire gli scatoloni e tirar fuori palle, palline e stelline pur consapevole che con la piccola pulce a zonzo per casa l’albero potrebbe avere vita breve (ed al momento che vi scrivo siamo già a tre palline rotte ed un addobbo di legno reincollato e rimesso a suo posto in attesa del prossimo attacco).

E sono tornata anche con la voglia di preparare dei biscottini che la pulce adora…soprattutto se hanno la forma di stella. Un’attrazione irresistibile per quei mille puntini che luccicano in cielo in compagnia della trasformista luna, che cresce cresce cresce e diventa gigante quando è piena.

Non mi è passato lontanamente per la testa di fare un buchino prima di cuocerli così da poterli poi appendere all’albero ma se vi piace l’idea provate perchè sono davvero simpatici anche se visti e rivisti.

Ho scelto la confettura di visciole fatta da mia suocera la scorsa estate perchè è quella che preferisco (a dirla tutta se la gioca alla pari con la marmellata d’arance che però riuscirò a fare solo quando arriveranno le cassette di agrumi ordinate tramite il Gas); la sua acidità stempera secondo me molto bene la dolcezza e burrosità della frolla che dopo 2,3 (ma sì facciamo anche 4 se siamo dei veri ghiottoni) biscotti impasta la bocca.

Essendo curiosa di provare la farina d’orzo che ho comprato di recente l’ho utilizzata in parti uguali alla classica 00; devo però dire che non ho avvertito nessuna differenza, pertanto andrò alla ricerca di preparazioni più rustiche che potranno esaltarne al meglio l’aroma.

La frolla è quella di Montersino e non aggiungo altro. Questi biscotti restano leggermente morbidi pertanto sono ideali per essere accoppiati e farciti come più ci piace.

stelline di frolla all'orzo con confettura di visciole

STELLINE DI FROLLA D’ORZO E CONFETTURA DI VISCIOLE (per 25-30 biscotti)

  • 125 gr di farina 00
  • 125 gr di farina d’orzo macinata a pietra
  • 150 gr di burro di montagna morbido
  • 100 gr di zucchero a velo + altro per la copertura finale
  • 80 gr di tuorli d’uovo (io ne ho usati 4 per un totale di 70gr)
  • scorza di limone grattugiata molto finemente
  • sale

Nella planetaria fate andare con il gancio a k lo zucchero con il burro morbido tagliato a tocchetti fino a quando risulterà un impasto cremoso. Unite i tuorli uno alla volta, la scorza di limone, il sale e le due farine.

Quando l’impasto avrà assunto la forma di una palla toglietelo dalla ciotola, stendetelo tra due fogli di carta forno e mettetelo in frigo a rassodare 2 ore (o in alternativa in freezer per 20-25 minuti).

Riscaldate il forno a 180° C.

Trascorso questo tempo ritagliate i biscotti a forma di stella avendo cura per la metà di essi di ritagliare una stellina più piccola nella parte centrale. Componete i biscotti in questo modo: su una base a forma di stella disponete un pò di confettura dopodichè ricoprite con una delle stelle trasforate.

Disponete i biscotti su una teglia ricoperta con carta da forno. Cuocete a 180° per 10-12 minuti circa (ma date sempre un occhio ai biscotti perchè ogni forno cuoce a modo suo).

Fate raffreddare prima di trasferire su un vassoio e cospargete con zucchero a velo.

aspettando il Natale

BARLEY FLOUR STAR COOKIES WITH SOUR CHERRY JAM (making 25-30 biscuits)

  • 125 gr plain flour
  • 125 gr stone grounded barley flour
  • 150 gr butter (softened)
  • 100 gr powdered sugar + more for dusting
  • 80 gr egg yolks (I used 4)
  • finely grated lemon zest
  • salt

In a bowl of an electric mixer fitted with paddle attachment place the butter cut into small chunks and sugar and beat until creamy. Add yolks, one at a time, lemon zest, salt e the flours.

Go on beating until a smooth ball forms. Roll it out between two sheets of parchment paper, transfer on a tray and put into the fridge to firm for 2 hours (otherwise freeze for 20-25 minutes).

Preheat the oven to 350° F.

After resting time, cut the dough using a star-shaped cookie cutter. Use a smaller star-shaped cookie cutter to remove the centres of half of the cookies. Spread the plain star cookies with the jam (not tooo much) then sandwich with the other cookies so to have a small cut out on the top filled with jam.

Place cookies on baking trays lined with parchment paper and bake for 10-12 minutes or until they are lightly golden.

Cool on a wire rack prior to transfer on a serving plate and dust with powdered sugar.

Con questa ricetta partecipo al contest ‘Idee gustose per un regalo’ di Ideeintavola

banner_definitivo

Annunci

64 pensieri su “Modalità ON…stelline di frolla d’orzo e confettura di visciole

  1. consuelo

    6 riuscita a coinvolgermi in questo spirito natalizio che quest’anno ancora non mi aveva intaccata! Le tue parole mi hanno illuminato il cuore…grazie!
    Splendidi i tuoi biscottini e se piacciono tanto alla pulce la ricetta è garantita ^_^
    Brava, un bacio e buona serata ❤
    la zia cOnsu

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      cara Consu ci piacciono troppo sole e mare per poter innamorarci del Natale…però se ti catapultano in un mondo di neve, decorazioni e dolcetti natalizi già a fine Novembre cambi sicuramente idea!!!
      Bacioni
      Silvia

      Rispondi
  2. Chiara

    ma quindi dove sei stata di bello che non ho capito?? alto adige? austria? o danimarca?
    Buonissimi i tuoi biscotti, io di solito la marmellata la metto dopo averli cotti, devo provare la tua versione…bacio

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Alto Adige…è un altro mondo…anche se è tanto freddo!
      Ma quindi cuoci le stelline vuote?? La prossima volta provo così la piccola pulce riuscirà a leccare meglio tutta la marmellata

      bacioni
      Silvia

      Rispondi
  3. conunpocodizucchero

    gioia mia mi sei mancata! ma ogni tanto fa bene staccare, ti fa riprendere contatto con la realtà che poi per altro ci è anche di continua ispirazione non trovi? alla fine per chi li facciamo tutti i nostri manicaretti se non per chi ci sta vicino che però spesso si sente anche trascurato per il blog!
    e cmq questi bsicottini (che davvero non capisco come fai a non mangiare) mi sembrano un degno ritorno e un bellissimo saluto di benvenuto al mese del Natale!
    ps: ma davvero spiegami cosa succede??? non hai cali di zuccheri??????:)
    bacissimi!!!!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      non sono riuscita a resistere! e ne fatti fuori un paio con il tè delle cinque…
      tutto ok tranquilla! solo una piccola accortezza per qualche giorno

      besos

      Rispondi
  4. rise of the sourdough preacher

    Bentornata Silvia!
    Sai che quest’anno ho voglia anche io di decorazioni, ma vorrei farmele…ed è un po’ tanto tardi!
    Uff, magari trovo una soluzione.
    La farina d’orzo non l’ho mai provata, interessante!
    I biscotti con la marmellata sono quelli che più hanno la capacità di riportarci bambini, le stelle, lo zucchero a velo e il Natale che avanza.
    Bello
    Ti abbraccio forte e chiaro stella bella
    Buonanotte
    Lou

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Io non sono una da decori fai da te anche se arrivando tra pochissimo il compleanno della piccola pulce dallo scorso anno mi sono messa sotto con la mia mamma per inventarci qualcosa che non sia il classico festone…vediamo quest’anno cosa viene fuori!
      Vado a fare i panini al latte per il buffet…

      un bacio
      Silvia

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Ma come a L.A. non trovi la farina d’orzo???
      Scommetto che è già in bella vista sullo scaffale che ti aspetta…

      ma toglimi una curiosità, sul Pacifico il Natale si passa in canottiera e shorts?

      Rispondi
  5. panelibrienuvole

    Queste stelline sono tenere tenere…proprio un dolcino da bimbi buoni!! Davvero graziose e delicate…hai fatto venire la voglia di Natale anche a me!
    E allora, via con la produzione di biscotti, pensierini e regalini…niente di meglio per un regalo sentito e di cuore!

    Rispondi
  6. Piatticoitacchi.wordpress.com

    Hai fatto venire voglia di Natale anche a me, cara Silvia, che provo ogni ad arrivare indenne fino all’ultimo. Ma anche io quest’anno, inaspettatamente, avevo già sentito un friccicore nel cuore e poi arrivi tu…con la tua dolcezza, che quasi mi fai vivere un po’ le tue emozioni e mi emoziono anche io. Sei proprio brava, a raccontare e a cucinare. Un abbaraccio e rubo un biscottino. Notte.

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      e sarà un crescendo di emozioni…perchè arriva anche il compleanno della pulce!
      visto il friccicore al cuore tengo quasi quasi un fazzolettino a portata di mano

      un bacio grande!!!

      Rispondi
  7. ziavale76

    Io da tua efficiente aiutocuoco qual sono ho aiutato nel mettere la marmellata e sovrapporre le stelle, ma non ne ho mangiata nemmeno una…..pensi che la manina cicciottella della pulce o quella più grande di mio cognato arrafferanno tutto lasciandomi solo le briciole o 1-2 biscotti potrò assaggiarli anche io? Comunque già dal profumo si capiva che erano buoni!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      ne ho messi da parte 4… così non puoi dire che non sei ricompensata dell’aiuto che mi hai dato!!!
      devi vedere come li ha mangiati di gusto…allungando la piccola lingua al centro per pescare tutta la marmellata

      tieniti a disposizione per qs weekend..con il grembiule!!!

      Rispondi
  8. Roberta Morasco

    Ciaoooo!!! Bentornata!!!
    Anch’io adoro la farina d’orzo…ha un profumo meraviglioso la frolla!!!!
    Ottimi i biscotti con la marmellata di visciole!!!!
    Ehi, non scappare ancora eh!! 😉
    Baci, Roby

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      sai che ho dovuto nasconderli…la piccola pulce mi chiede in continuazione ‘una stella grande’ (ho cotto infatti anche i ritagli delle stelline piccole ma quelle non le vuole mica! furbo lui…)

      buona giornata
      Silvia

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      la pulce se li è pappati tutti…tranne un paio che ho lasciato per la mia assistente in cucina (mia sorella)…devi vedere come lecca di gusto la marmellata che è in centro!!!

      un abbraccio
      Silvia

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      ed io che mi sono ricordata ieri sera tardi di non aver lasciato il link nel tuo blog? sono proprio fuori…
      vado subito a mettere il commento

      mi piacerebbe partecipare con altre ricettine…ora mi metto sotto!!!
      bacioni
      Silvia

      Rispondi
  9. Leonardo

    Mai provata la frolla all’orzo. Devo rimediare quanto prima.
    Per il suo gusto credo si abbini bene alle spezie natalizie, quindi sarà da riproporre quanto prima.
    Ciao Leo

    Rispondi
  10. Alice

    Ti rispondo anche qui. Il miele di Melata io lo compro in trentino quando vado a sciare, ma si trova nei negozi specializzati, tipo mielerie o negozi bio, non lo trovi nella grande distribuzione. Puoi sostituirlo conun altro tipo di miele, ma certo il sapore sarà leggermente diverso,la melata è poco dolce e ha un sapore particolare, nonsaprei descriverlo.
    baci
    Alice

    PS deliziosi questi biscottini!

    Rispondi
  11. anna

    A me i biscottini farciti con la marmellata, un pò come le crostate classiche, piacciono da morire! Se poi usi una marmellata fatta in casa (anche io consumo solo quelle home-made, fatte dalla mamma!) e delle forme carine è ovvio che conquisti tutti, anche i più musoni! 😉 Anche a me di recente è capitato di comprare la farina di orzo, e l’ho usata in un cake salato! L’ho usata mescolata con del farro, e ammetto che anche io ho sentito la preponderanza del gusto del farro! Sperimenta che poi ti seguo!
    Un abbraccio e auguri alla pulce!
    Anna

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      La pulce ti ringrazia per gli auguri e ti manda un bacino…
      Allora mi lancio alla scoperta di altre ricette con la farina d’orzo.

      Buon weekend
      Silvia

      Rispondi
  12. sandra liccioli

    Silvia, posso far finta di essere la tua pulce? così arrivo, mi piazzo e mangio queste stelline che mi fanno tornare bambina… la mia nonna me le faceva con la marmellata di mele cotogne: avevamo un melo cotogno nella corta interna ed era sempre pieno di frutti! che bello essere ancora “pulci” anche se solo con la memoria! grazie per aver risvegliato la mia bambinitudine!
    baci baci

    Rispondi
  13. Viviana “ilsolleticonelcuore” Aiello

    che meraviglia! ma dove siete stati?
    concordo pienamente con quello che scrivi, se non fosse così lontano dagli affetti èiù cari che già distano 900 km da me, prenderei al balzo la palla per andare altrove. Questo paese mi ha tolto tutto… tutto…
    ma non pensiamoci va… i tuoi biscotti sono una vera meraviglia 🙂 li ho preparati per maisons du monde ma devo ancora pubblicarli sul mio blogghi. Spero di essere tornata anche io tra voi e da me 🙂 mi sono assentata proprio perchè il virtuale nella vita non è assolutamente tutto…
    ti abbraccio forte!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      le ho viste sia le tue stelline su maisons di monde!!! bellissime davvero Vivi…
      ogni tanto staccare ci vuole altrimenti veniamo fagocitate da questo mondo che è solo virtuale

      bacioni
      Silvia

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Le ha praticamente fatte fuori tutte le lui….il suo divertimento? leccare la marmellata al centro anche se un po’ a fatica essendo cotta
      Ora dopo i lunghi-lunghi mi chiede le stelle-grandi

      bacioni
      Silvia

      Rispondi

Puoi lasciare qui il tuo commento, lo leggerò con piacere e ti risponderò non appena possibile

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...