Passatelli in brodo…la mia Romagna nel piatto

passatelli in brodo

(scroll down for english version)

Ci sono dei piatti che sanno di casa, avvolgenti come un abbraccio, morbidi come una carezza e sorprendenti come un bacio.

I passatelli, che rappresentano la terra che da qualche anno mi ha adottato, sono tutto questo.

Un piatto semplice, della tradizione. Una minestra in brodo, nata per riclicare ciò che restava in casa, poi divenuta portata delle grandi occasioni. Come avviene sempre in questi casi ogni famiglia custodisce gelosamente la sua ricetta. C’è chi li preferisce morbidi, chi li vuole un po’ più asciutti o addirittura senza brodo; chi sceglie di abbondare con il formaggio a scapito del pangrattato. Chi non rinuncia alla scorzetta di limone e chi si cimenta solo se il macellaio gli ha procurato il midollo di bue.

Io vi propongo la ricetta che ho sperimentato più volte e che ha sempre avuto un’ottima riuscita.

passatelli in brodo

Siete pronti per prepararli con me? Vi servono:

1) tre ingredienti irrinunciabili,

2) l’apposito attrezzino (*)

3) pochissimo olio di gomito.

Un istante per impastare e pochi minuti per sedersi a tavola in compagnia.

(*) questo per intenderci, in Romagna lo trovate ovunque altrimenti utilizzate lo schiacciapatate (mi raccomando non deve avere i buchi laterali ma solo alla base, pertanto quello dell’Ikea non va bene).

Ringrazio la mamma che mi ha prestato la sua cucina e mi ha fatto trovare il brodo pronto.

passatelli in brodo

PASSATELLI IN BRODO (per 6/7 persone)

  • 5 uova medie (freschissime delle mie gallinelle)
  • 250 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 250 gr di pangrattato fine (per me di pane integrale fatto in casa)
  • scorza grattugiata di un limone bio
  • noce moscata
  • 2 litri di brodo di carne o verdure

In una ciotola sgusciate le uova, versate il pangrattato ed il parmigiano. Unite la scorza del limone grattugiata e un po’ di noce moscata. Amalgamate con le mani fino ad ottenere un composto sodo (se dovesse risultare troppo morbido aggiungete ancora un po’ di pangrattato). Lasciate riposare l’impasto per una mezz’ora a temperatura ambiente.

Prendete un po’ di impasto e mettetelo all’interno dell’apposito attrezzo; schiacciate fino a quando lo stesso uscirà dai buchi, tagliate con un coltello quando i passatelli avranno raggiunto la lunghezza di 3-4 cm. Proseguite con il resto dell’impasto.

Portate a bollore il brodo e versatevi i passatelli. Sono cotti non appena vengono  a galla.

Impiattate e servite.

(Anche se la tradizione non lo prevede qualcuno spolverizza con ulteriore parmigiano; potete formare i passatelli sopra la pentola in ebollizione in modo che cadano direttamente nel brodo).

passatelli in brodo

PASSATELLI IN BROTH (serving 6-7 people)

  • 5 medium eggs (freshly collected from my hens)
  • 250 gr grated parmesan cheese
  • 250 fine breadcrumbs (for me from homemade whole wheat bread)
  • grated rind of one organic lemon
  • pinch of freshly grated nutmeg
  • 2 litres beef or vegetable broth

Break eggs in a bowl then pour both breadcrumbs and parmesan cheese. Add the grated lemon rind and nutmeg. Mix until all ingredients are well combined. The resulting dough should be fairly firm; if it is not work in some more breadcrumbs.

Let the dough rest for half an hour at lukewarm temperature.

Fill your passatelli iron or a potato ricer with the dough and squeeze it over a plate cutting with a knife 3-4 cm long strings. Go on with the reserved dough.

Bring the broth to boil and drop in the passatelli. As soon as they have risen to the surface turn off the heat.

Transfer into plates and serve immediately.

(You might like to grate some cheese on top; you can either squeeze the passatelli directly over the simmering broth rather then accomodate them in a plate).

passatelli in brodo

Advertisements

44 pensieri su “Passatelli in brodo…la mia Romagna nel piatto

  1. Claudia

    Che spettacolo.. io non li ho mai mangiati… devono essere buonissimi anche col brodo fatto in casa..Dall’ultima foto son stati apprezzatissimi (complimenti, un bimbo bellissimo dagli occhi azzuri dolcissimi)!!! un abraccio e buon w.e.:-)

    Rispondi
      1. zuccherando

        No, magari! Abito in friuli e mi trovo benissimo…il magari è perchè la mia amica-sorella abita a Cesena e poi ho vissuto per 5 anni a Bologna per l’università! Io assaggerei di baci l’assaggiatore!

  2. panelibrienuvole

    Dai! Allora si fanno così i passatelli?! Non ne avevo idea….me aculpa mea culpa! 🙂
    Devono essere buonissimi, con tutto quel parmigiano e pangrattato!
    Ma se invece dell’apposito attrezzo uso la schiumarola? Sto dicendo una cavolata? Io non c’ho nemmeno lo schiaccia patate!!
    Un bacio!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      dai allora quando venite a trovarmi li faccio…a patto che non sia agosto…anche se in quel caso possiamo sempre farli asciutti!
      no la schiumarola no…non riusciresti a ‘spremere’ l’impasto e rischieresti di romperla
      fai prima a munirti di schiacciapatate…

      bacioni

      Rispondi
  3. Valentina

    Fantastici e il tuo ometto è un amoreeeeeeeeeeeee ❤ Bello lui! Voglio anche io un piatto dei tuoi passatelli 😀 Mai fatti, devono essere buonissimi 😛 Un bacione e buone domenica :**

    Rispondi
  4. Roberta Morasco

    Io li adoroooooo!!!!
    E lì faccio spesso! Tra l’altro ho visto che la mia ricetta è praticamente uguale alla tua! Arriva dalla Romagna e più precisamente da mia suocera!!
    Io non ho l’attrezzino, ma un vecchio schiacciapatate con fori larghi che ce perfetto,non mancherò però di comperarmelo se passo da quelle parti!!!
    Il tuo bimbo è uno spettacolo, bellissimo Silvia!
    Ti mando un abbraccio! Roby

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      beh se vieni in Romagna e ti piacciono i passatelli l’attrezzino devi comprarlo! Che brava a fare le ricette di tua suocera…pensa come è contento il maritino!!!

      bacioni
      Silvia

      Rispondi
  5. Inco

    Ma complimenti per il tuo blog e per le belle ricette!!
    Un bacio al tuo meraviglioso bambino che mangia quel piatto buono di passatelli.
    I preferiti anche dei miei bambini.
    Ti auguro una buona serata ..a presto.
    Incoronata

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      ciao Incoronata…e grazie per essere venuta a trovarmi in questo piccolo spazio di chiacchiere e cucina
      davvero un piatto che piace a tutti i bambini!!!

      buona serata anche a te
      ciao
      Silvia

      Rispondi
  6. Terry

    Ma che occhioni meravigliosi il tuo cucciolo 😉
    E che buoni i passatelli… Non li ho mai fatti…ma quando vado in romagna li prendo…. Che bontá in tanta semplicitá!

    Rispondi
  7. lucia

    Mia mamma mi ha regalato l’utensile per farli ma io non mi decido ancora perché…non mi riesce il brodo buono come il suo! Mi deciderò a fare come te…trovarlo pronto da lei!!! Il tuo bimbo è bellissimo, ha i tuoi occhi…Bacioni

    Rispondi
  8. marilenainthekichen

    Che meraviglia il tuo bimbo, le parole che hai scritto e si certoooo anche questo piatto, coi sapori e ricordi di un tempo:-) Auguroni Cara “la Greg” e sogni d’oro a te e al tuo capolavoro numero 1!!! Abbraccio

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Grazie cara…ho letto oggi velocemente che sei tornata in Italia…domani con un attimo di calma passo a farti un saluto
      per ora buon weekend

      un abbraccio anche a te!

      Rispondi
  9. Pingback: Passatelli asciutti allo zafferano con Prosciutto di Parma e verdurine fresche dell’orto | laGreg

  10. Pingback: Passatelli asciutti allo zafferano con Prosciutto di Parma e verdurine fresche dell’orto | La Greg

Puoi lasciare qui il tuo commento, lo leggerò con piacere e ti risponderò non appena possibile

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...