Rotolo di patate alle ortiche {erbe spontanee #1}

rotolo di patate alle ortiche

(scroll down for english version)

Ho appena acceso il camino. Passati i bollori del dopo ‘faccioiletti-spolvero-passolostraccio’ ritorno animale a sangue freddo e mani e piedi si intirizziscono come se fossimo in pieno inverno. Fuori di fatti c’è il sole ma tira la tramontana e le pareti di casa non si sono ancora scaldate a sufficienza per regalarci un po’ di tepore!

La pulce stamattina si è divertita da matti in piscina ma ora dorme esausta nel suo lettino e la mamma, rinunciando al tanto caro sonnellino pomeridiano, ne approfitta per sedersi ben bardata con la felpa fino sopra il naso, sorseggiare un caffè e scrivere questo post prima di godersi qualche giorno di riposo.

Con oggi inauguro una serie di ricette dedicate alle erbe spontanee che praticamente crescono ovunque intorno la mia casetta di campagna…alcune le conoscevo già e le ho già utilizzate in cucina, per altre devo ringraziare il nostro amico Vittorio che mi ha praticamente aperto un mondo mostrandomi qualche giorno fa quanto ben di dio avessi intorno ai miei piedi!

Per iniziare ho scelto le ortiche perché, dovendone utilizzare solo gli apici, se avessi aspettato qualche altro giorno avrei rischiato di trovare piantine già troppo cresciute e non più tenere. Fondamentale armarsi di forbici e guanti (meglio quelli da cucina perché io con i monouso di lattice mi sono piccata ovunque e grattata per il resto della giornata) come di calzettoni pesanti e pantaloni che coprano bene le caviglie. Io le ho raccolte di mattina presto quando ancora le piantine ero ricoperte dalla guazza notturna e dunque più fresche ma ho appena letto che se si prediligono le ore più soleggate il fastidio è minore! Vi dico subito che non si finisce mai di raccogliere perché spuntando solo gli apici ce ne vogliono di ortiche per riempire un cestino come quello che vedete nelle foto…però volete mettere il piacere di stare all’aria aperta, al massimo in compagnia di qualche insetto laborioso!

Le ortiche mescolate a ricotta, uovo e formaggio grattugiato diventano il ripieno di questo rotolo di patate, che dopo la cottura in acqua viene tagliato a fette, cosparso di burro fuso e gratinato in forno per pochi minuti. Se temete le ortiche possano davvero non piacervi potete sempre sostituirle con spinaci (come nella ricetta originale di Sale & Pepe), bietole, cicoria …

Il marito deve ancora assaggiarlo ed esprimere il suo giudizio (la parte che non vedete nel piatto è finita diretta in freezer e verrà buona per uno dei prossimi pranzi) ma la soddisfazione più grande è stata veder la pulce mangiarlo con gusto nonostante la nota leggermente pungente dell’ortica.

Auguro a tutti voi ed alle vostre famiglie una Felice Pasqua!

ROTOLO DI PATATE ALLE ORTICHE (per 4-5 persone)

liberamente adattata da una ricetta di Sale&Pepe

  • 650 g di patate
  • 120 g di farina
  • 90 g di semola di grano duro
  • 500 g di ortiche, solo l’apice (o bietoline, spinaci ecc…)
  • 250 g di ricotta fresca di pecora
  • 1 uovo
  • 2 tuorli
  • 6 cucchiai di parmigiano reggiano (o grana) grattugiato
  • olio extra vergine di oliva
  • burro
  • sale

Montate le ortiche e lavatele in abbondante acqua. Lessatele per pochi minuti in abbondante acqua salata dopodiché trasferitele in una ciotola con acqua e ghiaccio (per conservarne il colore). Tritatele grossolanamente e fatele saltare in padella con un po’ di olio extravergine, salate e pepate. Fatele intiepidire prima di trasferirle in una ciotola, unite la ricotta, i tuorli e 2 cucchiai di  parmigiano reggiano. Regolate di sale.

Lessate le patate, scolatele, sbucciatele ancora calde, passatele allo schiacciapatate, salatele  e impastatele velocemente con l’uovo, la semola e la farina. Se l’impasto fosse troppo morbido, aggiungete ancora un  po’ di farina. Sistemate l’impasto su un foglio di carta da forno e stendetelo con il matterello, formando un  rettangolo di circa 1 cm. di spessore (il mio era circa 25×20 cm ma per ottenere un rotolo perfetto vi consiglio di fare un quadrato oppure di aumentare la dimensione del rettangolo adattando gli ingredienti della base).

Procedete con la preparazione del rotolo. Spalmate sopra al rettangolo di patate il composto di ortiche e arrotolatelo, aiutandovi con la  carta da forno. Sigillate bene i bordi (potete inumidirli con poca acqua), poi avvolgete tutto in un telo da cucina pulito legandone le estremità con dello spago da cucina.

In una pentola ovale (io ho utilizzato la pesciera) portate a ebollizione abbondante acqua. Salatela ed immergetevi delicatamente il rotolo. Cuocetelo a fuoco bassissimo per 30 minuti. A cottura ultimata, aspettate qualche minuto prima di estrarlo dall’acqua e lasciatelo riposare mezz’ora circa. Togliete a questo punto il telo, tagliate il rotolo a fette spesse almeno 1 cm, sistematele in una pirofila, spolverizzatele con il formaggio grattugiato rimasto e irroratele con  burro fuso. Accendete il grill e fate gratinare per 8-10 minuti. Servite immediatamente.

POTATO ROLL WITH NETTLE AND RICOTTA FILLING (serve 4-5)

  • 650 g potatoes
  • 120 g all purpose flour
  • 90 g whole wheat semolina flour
  • 500 g nettle stems (or spinach, chard)
  • 250 g ricotta cheese
  • 1 egg
  • 2 egg yolks
  • 6 tablespoons grated parmigiano reggiano (o grana padano) cheese
  • extravirgin olive oil
  • butter
  • salt

Clean nettle discarding all but the stems and wash in plenty of water. Boil for a few minutes in salted water then transfer into a bowl of ice and water (to preserve color). Chop coarsely and sauté in a pan with a drizzle of extravirgin olive oil, season to taste. Let cool completely before mixing with ricotta, egg yolks and 2 tablespoons of parmesan cheese. Season to taste.

Boil potatoes until tender, drain, smash while still hot, add salt and combine quickly with the egg and the two flours. If the mixture seems too soft, add a more little flour. Transfer the dough on a sheet of baking paper and roll it out with a rolling pin into a rectangle about 1 cm thick (mine was about 25×20 cm but to get a perfect roll I suggest you to make a square or to increase the size of the rectangle by adjusting the ingredients).

Make the roll. Spread the nettle mixture over the potato rectangle and start to roll helping you with the baking paper. Seal the edges (by wetting them with some water), then wrap in a clean kitchen towel tying the ends with kitchen twine.

In an oval pot (you might use the fish kettle) bring to a boil plenty of water. Add salt and dip gently the roll. Cook over low heat for 30 minutes. When cooked, wait a few minutes before removing it from the water and let stand about half an hour. At this point remove the towel, cut the roll into 1 cm thick slices, arrange them in a baking dish, sprinkle with the remaining grated cheese and drizzle with melted butter.

Turn on the grill and let cook au gratin for 8-10 minute. Serve immediately.

I wish you happy Easter holidays!

Advertisements

59 pensieri su “Rotolo di patate alle ortiche {erbe spontanee #1}

  1. Claudia

    Si anche a Roma.. c’è sole.. ma tira vento da 2giorni.. anzi anzi.. oggi un pò meno.. In casa fa più freddo che fuori.. la notte ancora dormo con la trapuntona invernale.. t’ho detto tutto!!!! L’ortica.. quanto m’incuriosisce il suo sapore.. ma qui a Roma con tutto sto smog.. non mi azzardo a raccoglierla… Chissà che bontà il ripienod el tuo rotolo.. Se non ci sentiamo questi giorni approfitto per farti tantissimi auguri di buona Pasqua!!!!:-D

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      anche io trapuntona Cla! e calzini…
      dovresti fare una passeggiata fuori porta…però ricordati guanti e forbici altrimenti son dolori!!!

      baciotti ed ancora auguri!!!

      Rispondi
  2. 2 Amiche in Cucina

    ciao, anche qui è freddino, prima era scoppiata la primavera, adesso è tornato l’inverno, mah. Anche io come te ho la fortuna di vivere in campagna e avere una produzione di erbette spontanee intorno casa, anche io come te ne scopro sempre di nuove, però con l’ortica ancora non mi sono cimentata, proverò con questo rotolo. Un bacione e tantissimi auguri di buona Pasqua
    Miria

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      bella la campagna…ora che ci sono tornata non me ne voglio più andare!!! vedrai quanto saranno buone le ortiche…puoi farci anche risotti, torte salate, ravioli e persino dolci anche se il mio primo tentativo è finito nel pattume

      un abbraccio ed auguroni!

      Rispondi
  3. consuelo

    L’idea di mettermi davanti al camino con queste temperatura mi fa sciogliere U.U
    Chissà che bella la tua cucciola in piscina ^_^ fai bene a farle fare attività, ne gioverà anche negli anni a venire!
    Ottima anche la tua ricetta, adoro le erbe spontanee..peccato che x procurarmele dovrei fare dei km 😦
    Buona Pasqua tesoro a te e a tutta la tua famiglia ❤

    Rispondi
  4. Piatticoitacchi.wordpress.com

    Non vedo l’ora di leggere i tuoi post sulle erbe spontanee, almeno imparerò qualcosa 🙂 A Milano è un po’ difficile vederle 🙂
    Il tuo rotolo di patate dev’essere buonissimo, soprattutto perché ripieno di cose molto interessanti!
    Domani si parte, peccato che ci sarà un tempo da lupi!
    Passa una buona Pasqua!
    Un bacione cancerina, a presto!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      beh alcune protrai trovarle al parco ma ti sconsiglio di raccoglierle!
      qui bruttissimo e freddo…speriamo che almeno domani e Pasquetta vada meglio!!!

      buon weekend e bacioni

      Rispondi
  5. veronica

    eccomi qui finalmente,
    dopo aver visto questa ricetta me ne sono innamorata
    le ortiche le amo ma è da tanto che non le cucino …da quando il mio nonno me le portava…
    buonissimo questo rotolo
    ti auguro una serena pasqua

    Rispondi
  6. Lalla

    Invidio queste ortiche , invidio tutto ciò che è di spontaneo che non ho occasione di provare e sono certa che facciano la differenza.
    Sono stati giorni di fuoco per me, non sai quante cose ho lasciato indietro ma…non ci sono proprio arrivata .
    Tantissimi cari AUGURI e una Pasqua serena.
    bacio :*

    Rispondi
  7. panelibrienuvole

    Davvero bello questo rotolo! Un’idea davvero originale. Ma l’hai cotto con tutto il telo intorno o mi sono persa un passaggio?
    Conoscere e raccogliere erbe spontanee piacerebbe tanto anche a me, ma avrei bisogno di qualcuno che mi iniziasse alla materia…e soprattutto un posto in cui fare pratica, nel centro di Firenze non si trova granché! 😀
    Un abbraccio e buona Pasqua a te e a tutta la tua famiglia!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      l’ho prima avvolto nella carta forno poi con uno strofinaccio da cucina pulito, stretto alle estremità con spago e immerso in acqua bollente salata…
      direi che il centro di Firenze non è proprio il luogo adatto per raccogliere erbe spontanee…ma sono certa che il tuo uomo le conosce tutte!

      bacioni

      Rispondi
  8. lapetitecasserole

    Il fatto che tu abbia acceso il camino da una parte mi consola, lo confesso. Mi sento meno diversa. Visto che da queste parti ad andare per ortiche (se crescono) si potrebbe incontrare un orso, meglio ammirare il tuo rotolo e pensare cosa usare al posto delle ortiche. Forse degli spinaci? Perché quel rotolo mi piace proprio, l’idea della crosta morbida di patate mi convince al 100%. Avrei voluto vedere la pulce in piscina! Buona Pasqua!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      beh sì forse meglio evitare un incontro ravvicinato con gli orsi e puntare su spinaci, bietole, cicoria…
      la crosta di patate gratinata è davvero fantastica

      auguroni!!!

      Rispondi
  9. coccolatime

    stupenda ricetta….ma sai che non ho mai cucinato le ortiche che invec adoro??….invece sai quale è la mia ultima passione??? i fiori eduli …ne ho comprati alcuni…al vivaio….domani mattina li pianto..chissà!!! sai che bello cucinare con i colori dei fiori?? che allegria?? buona pasqua carissima…spero di vederci presto ❤

    Rispondi
  10. londarmonica

    Le ortiche, quanti ripieni si possono fare, rotoli, ravioli, torte salate… Bisognerebbe avere campi sterminati di ortiche. La tua ricetta è assai golosa, dovrò giusto adattarla un po’ per me, ma mi ispira molto. E anch’io non vedo l’ora dei tuoi articoli dedicati alle erbe spontanee… C’è sempre da imparare. Grazie e buona Pasqua a tutta la tua famiglia

    Rispondi
  11. Sweet sweet house

    Mentre leggo il tuo post ho la sensazione di essere in pieno inverno, sia per la tua felpa fin sopra il naso sia perchè guardo dalla finestra e vedo che nelle nostre montagne sta nevicando!
    Mi piace molto il tuo rotolo, e soprattutto la tua nuova serie di ricette alle erbe spontanee.
    Grazie per gli auguri e Buona Pasqua anche a te e alla tua Pulce!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      …sai che anche le cime dell’appennino sono imbiancate???
      per fortuna ora si sta aprendo e domani dovrebbe essere bello!
      con tutta questa pioggia chissà quante erbette cresceranno…

      bacioni

      Rispondi
  12. Terry

    Buono questo rotolo, mi piace l’idea della tua nuova rubrica. Le ortiche le ho assaggiata qualche anno fa in un ristorante, in effetti io vivo in collina e potrei andare a raccogliermele… Sai che da me oggi ci sono 4 gradi? Un freccccccccc
    Ti rinnovo gli auguri e ti abbraccio forte forte

    Rispondi
  13. Chiara

    È da un po’ che vorrei andarle a cercare ma sai che non saprei dove Andare? Sarà la mia prossima missione anche per provare questo rotolo che sembra buonissimo!!tanti auguri e un bacione

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      scarponi, guanti e forbici alla mano è sufficiente andare in campagna…sono convinta che ne trovai a bizzeffe anche vicino a te…non c’è bisogno di dirlo ma scegli posti dove non ci sono macchine ed inquinamento!
      bacioni

      Rispondi
  14. cucinaincontroluce

    E io ti seguo pedissequamente perchè adoro le erbe spontanee anche se ne conosco ben poche; diciamo che per essere una che vive in città mi considerano un’esperta, eppure ho a mio vantaggio il solo piccolo bagaglio ereditato dai miei nonni contadini, quindi potrei fare molto di più! Quindi tu pubblica che io imparo….
    Buona giornata tesoro!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      immagino quante cose ti abbiano imparato i nonni…ora che sono ritornata in campagna con un spirito diverso da quando avevo 20 e qualche anno mi piace imparare dai miei genitori o dai suoceri…e poi con tutto questo ben di dio non posso non approfittarne! oltre che risparmiare qualcosa sulla spesa che non è niente male visto che non lavoro…

      bacioni!!!

      Rispondi
  15. ChgoJohn

    I have seen nettles at the farmers markets but never knew how to prepare them. Now I want to purchase some and prepare these tasty dishes. I hope you enjoyed a wonderful Easter with your faily.

    Rispondi
  16. anna

    Ma che bello il rotolo di patate..è una sorta di gnoccone gigante!!Super goloso..con quelle ortiche che danno quel buon sapore! Slurp! 😉 un bacione

    Rispondi
  17. Roberta Morasco

    Ciao Silvia!!!!
    Scusa l’assenza ma sono super incasinata in questo periodo, tu come stai???
    passato bene le vacanze di Pasqua??
    Che bontà questo rotolo!!! adoro le ortiche e mi sembrano un perfetto ripieno per questo rotolo!!!
    Ti mando un caro abbraccio, spero di vederti presto!!!

    Rispondi
  18. Giulietta | Alterkitchen

    Proprio oggi ho preparato la frittata con le ortiche (ma già sai) che crescevano beate nel giardino dei miei.. era da tantissimo che non le mangiavo e ne avevo scordato il gusto delicato e dolciastro. Buonissime!
    Il tuo rotolo ha un aspetto favoloso, e immagino solo che bontà dovesse essere!!

    Rispondi
  19. Pingback: Risotto agli stridoli e crescenza {erbe spontanee #2} | laGreg

Puoi lasciare qui il tuo commento, lo leggerò con piacere e ti risponderò non appena possibile

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...