Marmellata di limoni {con miele e zucchero di canna}

marmellata di limoni di Sicilia

(scroll down for english version)

Oggi vi svelo una cosa. Sono testarda. E lo sono parecchio. La perfezione non è di questa terra ed io così sono nata e così rimango. Se mio marito leggesse il post (ma sì forse può farcela visto che siamo solo alle prime righe!) resterebbe basito di cotanta autocritica…soprattutto se esternata qui, nel blog, che equivale all’affissione  di un proclama in piazza ai tempi del Medioevo.

Che poi di determinazione, di sana testardaggine e di immensa curiosità si tratta…cancerine all’appello confermate?

Ora però mi sono dimenticata dove volessi andare a parare con questo discorso e siccome neanche un caffè è riuscito nel frattempo a farmi recuperare la memoria (nessun problema, è colpa del famoso mommy brain…cioè il rimbambimento post gravidanza…che a quanto pare si è affezionato alla sottoscritta) direi che è il caso di non dilungarmi oltre e presentarvi la ricettina di oggi.

Se passate spesso di qua e sapete già tutto della mia ossessione per l’acquisto di frutta e verdura a km zero (e possibilmente biologica… con tutti i dubbi che la circondano) avrete già capito che nel barattolo che vedete nella foto è finita una parte dei limoni arrivati dalla Sicilia tramite il Gas locale.

Perdonatemi per questa valanga di ricette agrumose (che peraltro non finiscono qui) ma non posso mica farli sprecare!

marmellata di limoni di Sicilia

marmellata di limoni di Sicilia

Vi avviso, è una marmellata per palati ‘forti’…che amano sapori non troppo dolci (io ho ridotto ulteriormente le dosi della ricetta originale) e soprattutto i pezzettoni che in questo caso si traducono in scorzette.

In realtà mi aspettavo una polpa sì fitta ma non così densa di scorzette…devo ammettere che a me è piaciuta lo stesso…nulla però vi impedisce di utilizzare meno limoni.

Il procedimento è un po’ diverso dalla solita confettura (anche se qui di marmellata si parla visto che utilizziamo agrumi) perché i limoni vengono fatti macerare in una miscela di acqua, zucchero di canna e miele per un’intera notte prima di passare sul fuoco.

Come vi ho accennato ho diminuito gli zuccheri passando da un rapporto 1:8 ad 1:7 (sotto personalmente non andrei, soprattutto se i limoni sono particolarmente aspri) ed ho utilizzato miele di girasole acquistato alla bottega della Coldiretti di Faenza, bottinato (questo è il termine tecnico) nel litorale Ravennate.

marmellata di limoni di Sicilia

marmellata di limoni di Sicilia

MARMELLATA DI LIMONI (per 2 barattoli e un po’)

tratta da ‘Confetture e chutney’ di Valerie Lhomme (ed. Bibliotheca culinaria)

  • 1 kg di limoni non trattati
  • il succo di 3 limoni
  • 200 gr di miele di girasole (o acacia o millefiori)
  • 500 gr di zucchero di canna chiaro

Spazzolate i limoni sotto l’acqua fresca. Tagliateli in quattro nel senso della lunghezza e poi in fettine sottili. Trasferiteli in una terrina.

In una casseruola dal fondo spesso versate il succo dei limoni, il miele, lo zucchero di canna e 10 cl di acqua e portate ad ebollizione. Quando lo zucchero risulterà ben sciolto spegnete il fuoco e versate lo sciroppo caldo sulle fettine di limone.

Posate un piatto pesante sopra (affinché restino sotto il liquido), aspettate qualche minuto che intiepidisca dopodiché coprite con pellicola alimentare e trasferite in frigo a macerare per 12 ore.

Il giorno successivo versate tutto il contenuto della terrina in una casseruola dal fondo spesso e portate ad ebollizione. Mescolate ogni tanto. Lasciate cuocere per 30-35 minuti fino a quando la marmellata comincerà ad addensare (fate sempre la prova piattino).

Versate nei vasetti precedentemente sterilizzati, sigillate e capovolgete per una decina di minuti per formare il sottovuoto.

Conservate in un luogo buio ed asciutto.

***

LEMON MARMELADE (WITH HONEY AND CANE SUGAR) – makes 2 medium jars plus a little one

  • 1 kg organic lemons
  • juice from 3 organic lemons
  • 200 gr sunflower honey (or your favourite)
  • 500 gr white cane sugar

Scrub lemons under running water. Cut into quaters lengthwise then into thin slices. Transfer into a bowl.

In a thick-bottomed saucepan, pour in lemon juice, honey, cane sugar and 10 cl of water and bring to a boil. When the sugar is melted turn off the heat and pour the hot syrup over the slices of lemon.

Place an heavy plate over the lemons so that they remain covered, wait a few minutes until warm then cover with plastic wrap and transfer in the fridge for 12 hours.

The next day, pour the entire content of the bowl into a thick-bottomed saucepan and bring to a boil stirring occasionally. Cook for 30-35 minutes until jam begins to thicken (make the plate test as usual to obtain the right consistency).

Pour immediately into previously sterilized jars, seal with lids and turn upside down for about ten minutes until airtight forms.

Store in a cool and dark place.

Annunci

56 pensieri su “Marmellata di limoni {con miele e zucchero di canna}

  1. rise of the sourdough preacher

    Silvia io ti adoro.
    Testarda, 100 punti.
    Agrumi,100 punti.
    Sapori per palati forti, 100 punti.
    Non troppo dolce,100 punti.
    Ma il miele di girasole???
    Non lo conosco, mi intriga!
    In ogni caso complimenti, il mio dna british sta gongolando guardando le foto e immaginando il gusto sopraffino di questa marmellata.
    Buon inizio settimana.
    Bacissimi
    Lou

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      tesoro…allora ho fatto strike!
      da buona dna british non può infatti non piacerti…

      il miele di girasole ha un sacco di proprietà benefiche anche se rimane un po’ più dolciastro di altri mieli…però quello avevo!
      un abbraccio forte

      Rispondi
  2. cucinaincontroluce

    Bellissima ricetta!!! Ogni tanto mio marito porta a casa i limoni sorrentini e non so mai cosa farci (a parte metterli sotto sale) perchè tutto ci puoi fare tranne che spremerli, vista la bucciona che si ritrovano! Ora ho una chance in più….
    Un bacio, Tatiana

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      non so sai se vanno bene perché effettivamente hanno la scorzona…però puoi sempre provare!
      io cercherei in internet marmellata di aranci di Sorrento…se trovi qualcosa vai senza indugio!!!

      bacioni e buon lunedì
      (mi son letta in rete diversi articoli sulla drogheria…deve essere un paradiso per appassionati di spezie, aromi, spugne…peccato non abbiano un sito!)

      Rispondi
  3. panelibrienuvole

    Bellissima a vedersi! Forse per i miei gusti sarebbe troppo fortea un assaggino lo farei volentieri! 🙂
    Ah…io sono cancro solo per ascendente, ma sento il suo influsso molto forte in tanti aspetti…non ultima la testardaggine!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      ascendente cancro, non avrei detto sai…però forse hai preso il lato più ‘docile’
      io per certi versi sono una ‘testa calda’

      un abbraccio
      …quando vieni a trovarmi a Faenza?

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      secondo me dipende molto dai limoni che compri, dal grado di maturazione e da quanto la vuoi dolce
      questa per me è accettabile perché rimane un po’ di asprigno…quella di fichi ad esempio la utilizzo pochissimo e solo se me la regala la mia mamma

      Rispondi
  4. martina

    Ora appunto sto’ splendore e la faccio. Ho giusto un carico di limoni dell’albero della nonna che mi aspetta … e poi la tua ricetta é la prima a darmi fiducia!!! Finora avevo visto cose che non mi avevano ispirata per niente. Grazie, ti farò sapere 😉
    Buona giornata ” in libera testardaggine”!!!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      sei anche tu del partito dei testardi? mi fa immenso piacere…
      che non sia prerogativa di tutte le foodbloggers???

      beh con i limoni della nonna deve essere speciale se non per il fatto che li ha coltivati lei con tanto amore…

      buon lunedì!

      Rispondi
  5. Erica Di Paolo

    Sei grande, unica e meravigliosa. A partire dai tuoi pensieri, dalla tua autocritica, da come sai essere autoironica. “Due barattoli e un po’” mi fa morire, come mi fanno morire i sapori intensi di questa marmellata (poco dolce?????? Per me è addirittura folle la quantità di zucchero ^_^).
    Sei grande, post parto o no, sei grande e basta.
    Un abbraccio fortissimo.

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      ma tu mi fai sciogliere ancora una volta con tutti questi complimenti!
      sai che anni fa non avrei mai avuto il coraggio di scrivere quelle righe…poi arriva un giorno che decidi di provare a toglierti di dosso la corazza che hai portato per anni e ti senti immensamente più leggera e serena

      bacioni

      Rispondi
      1. The Master Of Cook

        Confermo, in quasi tutti i cortili c’è un albero di limoni. Solitamente è stracarico quindi c’è un continuo smercio..
        Ormai non li compra quasi più nessuno.. eh eh eh

    1. la Greg Autore articolo

      la prossima volta provo ad aumentare ulteriormente il miele perché le dà un profumo ed un colore irresistibilmente attraente!
      bacioni a te tesoro

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      hai visto Silva come mi impegno?…almeno fino a quando non arriveranno le belle giornate perché poi ci sarà meno tempo per i fornelli e più per le passeggiate
      buona settimana

      Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      buona la crostata con crema al limone! io l’ho fatta una sola volta mettendoci sopra la meringa e ripassandola per pochissimi minuti sotto il grill….
      sì credo proprio che prima o poi la farò anche io una crostata con questa marmellatina…

      Rispondi
  6. lapetitecasserole

    Ma che gusto ci sarebbe se tu non fossi testarda? quella marmellata deve essere uno sballo.
    I limoni dalla Sicilia dalle mie parti sono un miraggio, e sicuramente i km sono troppi, ma vedrò che posso fare. Buona settimana!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      oggi per commentare da te ci ho messo una vita…mi stava venendo un nervo…poi dovrei essere riuscita a lasciarti un msg a quei ravioli favolosi! almeno lo spero…
      certo Margherita che in Canada di limoni ne vedrai pochi se non colti super-acerbi a migliaia di km di distanza
      magari la prossima volta che torni ne metti qualcuno in valigia…oppure te li porto io, non sia mai che si faccia un viaggetto!!!

      un abbraccio
      Silvia

      Rispondi
  7. Monica

    Come si dice…mi cadi a fagiolo…ho una marea (in realtà non più tanto marea…li ho usati!!!) di limoni dell’orto e ho pensato e ripensato alla marmellata…la tua è anche senza zucchero semolato…così la potrei regalare anche alla suocera…uhuuu quante cose!!!!!!
    Un’altra cosa ancora, poi smetto con i miei vaneggiamenti, anch’io sono testarda…de coccio proprio…ma sono toro…quindi temo sia una prerogativa…da foodblogger!!!!

    Un abbraccio e buona settimana bella donna
    monica

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Beh quelli del tuo orto devono essere profumatissimi! Mamma quanto mi piacerebbe vivere vicino al mare…
      Sì questa è un po’ più grezza e miele + canna gli danno anche un bel colore ambrato

      bacioni carissima

      Rispondi
  8. Maddy

    La testardaggine non sempre è un difetto, almeno io non lo reputo tale, andare avanti con la propria testa e le proprio idee, purchè corrette è per una dote. La marmellata è semplicemente bellissima e avrei una gran voglia di assaggiarla, con quei limoni che sembrano buoni anche mangiati cosi, al volo!!!! bravissima Silvia, davvero brava!

    Rispondi
  9. susy

    Non mi sono mai cimentata nelle marmellate di agrumi ma questa tua ricetta con miele e zucchero di canna mi tenta molto! Una buona serata Susy

    Rispondi
  10. Lalla

    Testarda sono testarda anche io, guai se mi metto in testa una cosa….
    Torno alla marmellata. Mi lasciava perplessa, ma vedo che anche tu lo hai fatto, che si cuocessero i limoni con tutta la buccia…la mia paura è che alla fine prevalga sul resto ;-).
    Ma anche quella di arance, se l’hai fatta, hai lasciato tutte le bucce ? Io ad es in quella gran parte le ho tolte e poi fatte candite.
    Sullo zucchero direi che ti sei mantenuta giusta, farò la stessa cosa.
    Dimmi…ma se alla fine si frullasse tutto cosa ne risulterebbe secondo te ?

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      beh le bucce dopo 12 ore in frigorifero si ammorbidiscono ed in parte si sfaldano…
      quella di arance non l’ho mai provata in questo modo ovvero ho lasciato solo una parte delle bucce mettendole subito a cuocere in pentola
      questa è effettivamente ‘densa’ di scorzette…come ho scritto a me è piaciuta lo stesso però si potrebbe provare a togliere la buccia di un paio di limoni per renderla più fluida.
      Lo zucchero va bene perché i miei limoni non erano molto dolci…il miele di girasole è invece uno dei più dolci e solidifica in fretta pertanto se i limoni non sono aspri meglio utilizzarne uno meno zuccherino, tipo un classico acacia o perché no miele di limone che ho scoperto solo pochi giorni fa

      sai che ho pensato anche io di frullare con il minipimer poi ho lasciato stare…

      secondo me il gusto di questa marmellata è molto personale…amici l’hanno fatta, ad alcuni è piaciuta, ad altri no!
      come sempre!!!
      ciao

      Rispondi
  11. Simona

    Io adoro le marmellate di agrumi sopra ad ogni cosa!!!! Più scorzette hanno più mi piacciono!!:) e questa è a dir poco favolosa!!!!! Mi salvo la ricetta…non ho mai fatto una marmellata prima, ma mi piacerebbe proprio lanciarmi!!:) un bacione Silvia! Buona serata!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      bene…ho trovato una cui piacciono le scorzette! Per me senza non è marmellata…
      come non hai mai fatto una marmellata…fossi in te andrei subito a comprare i vasetti!
      se hai bisogno di consiglio son qua…

      un abbraccio

      Rispondi
  12. consuelo

    ahahahah..6 troppo simpatica 😛
    Adoro le marmellate di agrumi e questa deve essere strepitosa *__* la vedo benissimo anche abbinata a formaggi stagionati..oddio ora me la sognerò…

    Rispondi
  13. conunpocodizucchero

    tesoro mio qst ricetta mi conquista già dal titolo lo sai vero? e poi ha tutto il sapore della terra del mio ale a cui ormai sono inesorabilmente legata anche io!
    domani ci sentiamo un attimino su fb? ho bisgono di parlarti un momenti no se non disturbo… baci baci

    Rispondi
  14. Terry

    Se tutto va bene con il mio gas dalla sicilia dovrebbero arrivarmi le arance amare con cui anche io voglio marmellare! Peró mi segno pure questa che mi piacciono un sacco i limoni 🙂

    Rispondi
  15. Piatticoitacchi.wordpress.com

    Cancerina presente!
    Ti ricordi che avevo parlato in un mio post (ora non ricordo neanche quale) di una certa testardaggine, che a volte sfocia in qualcosa di quasi patologico? 🙂 Questa caratteristica alcune volte nella vita è stata fondamentale per raggiungere degli obiettivi, che altrimenti non sarebbero mai arrivati. A volte, invece, credo di non essere capace ad “accettare” ciò che non posso cambiare.
    Che discorso impegnativo che sto iniziando 🙂 Meglio cambiarlo e parlare di questa magnifica marmellata che spero di rifare presto. Un mio vecchio esperimento con la marmellata di limoni non è andato esattamente a buon fine. Questa sembra meravigliosa. A maggio andrò in Calabria a prendere un po’ di limoni del mio giardino. Te ne porto un po’?
    Un bacio cancerina

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      vorremmo cambiare il mondo, farci paladine di battaglie di ogni tipo ma come hai scritto ben tu non tutto si può cambiare…pazienza
      magari cancerina! tanto prima o poi dovremo incontrarci…se vai in macchina ci si vede magari a metà strada per un baratto agro-alimentare…bello, bello!

      bacioni!

      Rispondi
  16. Viviana “ilsolleticonelcuore” Aiello

    tra testarde ci si piglia 😉 io testarda uguale!
    Una volta provai a farla e devo dire che al primo assaggio non mi convinse… sai che mi tenti di aprire i barattoli che ho comunque conservato? Quanto a come l’ho fatta non o ricordo affatto e la mia di memoria non perde colpi per una motivo così estremamente bello 😀
    NOn vedo l’ora di vederti sai?
    UN mega kiss e bravaaaaaa, che te lo dico a fà?! Lo sai!

    Rispondi
  17. edenstylemag

    Adoro le marmellate e ultimamente ne sto mangiando tante visto che sotto Natale me ne sono arrivate un po’ e ne ho ancora in dispensa. Sono così buone con i formaggi!
    Questa sembra deliziosa ed amo il fatto che hai utilizzato il miele e lo zucchero di canna, la voglio provare!

    Rispondi
  18. lucia

    chiamiamola pure “determinazione”, è così che definisco (ma forse è un eufemismo) la caratteristica di mia figlia, cancerina pure lei! Comunque vai con gli agrumi, io li adoro! Bacioni

    Rispondi
  19. Chiara

    ero convinta di averti già lasciato un commento e invece non lo vedo…ma lo sai che ultimamente dall’ipad non riesco a commentare i blog su wordpress?? mooooolto strano…
    cmq volevo dirti che anch’io diminuisco la dose di zucchero nelle marmellate…questa con i limoni deve essere di una bontà…..!! un bacione

    Rispondi
  20. Pici E Castagne

    ma allora se qui hai deciso di indire una gara di testardaggine… fate largooooooo! : )))
    questa marmellata mi piace molto perchè mi piacciono sia gli agrumi che il miele e insieme poi che te lo dico a fare???? : )))

    Rispondi
  21. Pingback: Muffins mandorle e limone {senza burro, senza olio, senza lievito, senza glutine} | laGreg

  22. Pingback: Semplice marmellata di limoni. | mente & cuore in cucina

Puoi lasciare qui il tuo commento, lo leggerò con piacere e ti risponderò non appena possibile

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...