Torta alle nocciole {con soli 3 ingredienti}

torta di nocciole senza farina (43)

(scroll down for english version)

Ho sempre sognato di fare la mamma. Di tre bambini.

Poi crescendo ho scoperto che le cose non sempre vanno come vorresti, che anche quella che sembra la cosa più scontata del mondo può trasformarsi in una ‘diversità’ ed allora piangi, ti disperi, cerchi conforto, arrivi ad avere nausea e vomito… e ti batte il cuore…. e ti salgono le lacrime agli occhi perché pensi di essere incinta. Ma non lo sei. Poi lotti, contro te stessa, contro i tuoi limiti, contro la natura che ti ha voluta ‘diversa’ e dopo 41 infinite settimane di pensieri, ansie e punture nel sedere abbracci il tuo cucciolo, ammiri i suoi piedini, le sue manine, …e piangi, piangi a dirotto dall’emozione.

Gli altri due bimbi non li avrò mai. Credo sia giusto prendere ciò che viene ed è per questo che ora che sono a casa mi godo la mia pulce ogni istante prima che cresca troppo in fretta…osservo ogni sua piccola scoperta…ascolto ogni nuova (buffa) espressione uscire dalla sua boccuccia…lo vedo crescere in altezza dall’orlo pantaloni che pian pianino si accorcia…o emulare i grandi camminando con le mani nelle tasche, infilando i suoi piedini cicciotti nelle scarpe giganti del babbo oppure caricando la lavatrice con i suoi peluche.

Mentre mi godo la pulce, mi riapproprio della mia cucina…quella gialla…che negli ultimi anni mi ha vista accendere forno e fornelli rarissime volte (perché quando si tornava a casa nelle Marche, un weekend sì ed uno no, si andava a mangiare dalla mamma o dalla suocera!).

La torta di oggi esce da questo benedetto forno che mi fa sempre tribolare perché ha il termostato sballato e cuoce talmente tanto sotto da avermi bruciato più di un biscotto, una crostata ed una filetta di pane. Ora che ho, bene o male, capito che c’è uno sbalzo di 20 gradi tra temperatura interna e termostato mi regolo di conseguenza….e butto un occhio oltre il vetro ogni 5 minuti.

torta di nocciole senza farina (23)

La frutta secca non manca mai nella mia dispensa ed una scorta generosa di nocciole mi ha convinta a provare questa famosa torta, vanto della cucina piemontese. Il libro dal quale l’ho tratta, riporta almeno 3-4 versioni diverse (è insomma sul genere della torta di mele…ogni famiglia ha la sua versione…chi mette la farina, chi no, chi mette il burro, chi lo evita come la peste, chi usa il lievito, chi si accontenta di una torta che non cresce)…io mi son fatta tentare da quella più semplice che prevede solo 3 ingredienti: nocciole tostate di alta qualità, uova freschissime e zucchero (per me di canna chiaro perchè quello semolato, se posso, lo evito).

Sembra di mangiare uno zabaione alle nocciole. Per me è stata estasi pura.

E’ un dolce particolarmente ‘carico’ pertanto a chi si aspetta più una torta da colazione o merenda consiglio la versione ‘alleggerita’ da farina, lievito e burro/olio che mi ripropongo di provare più avanti.

torta di nocciole senza farina (28)

TORTA ALLE NOCCIOLE SENZA FARINA (per uno stampo a cerniera da 16 cm)

adattata da ‘Ricette di osterie d’Italia – i dolci’ Edizioni Slow Food

  • 300 gr di nocciole tostate (la ricetta vorrebbe quelle della varietà tonda gentile delle Langhe, io non le ho trovate ed ho usato quelle Igp di Giffoni)
  • 3 uova
  • 150 di zucchero di canna chiaro (semolato nella ricetta originale)

Battete i tuorli con lo zucchero fino a quando diventano spumosi. Tritate finemente (io le ho lasciate leggermente più grossolane non avendo a disposizione il robot da cucina) le nocciole e montate gli albumi a neve ben ferma.

Preriscaldate il forno a 150° C.

Unite sia le nocciole che gli albumi alle uova mescolando delicatamente dall’alto verso il basso. Versate in una teglia imburrata (nel mio caso ricoperta di carta da forno) ed infornate in forno già caldo per un’ora circa.

Utilizzando uno stampo più grande del mio otterrete un dolce meno alto…ma altrettanto squisito!

torta di nocciole senza farina (7)

3-INGREDIENTS HAZELNUTS CAKE (using a 16 cm spring-form pan)

  • 300 gr roasted hazelnuts
  • 3 eggs
  • 150 gr white cane sugar (or granulated)

Beat the egg yolks until foamy. Chop finely the hazelnuts with the help of a blender (I did’t have one so I cut them coarsely with a knife). Beat the egg whites to stiff peaks.

Preheat the oven to 150° C. Butter the baking pan (you can rather line it with parchment paper).

Combine the hazelnuts and the egg whites with the egg and sugar mixture and stir gently from down to top. Pour into the baking pan and transfer into the oven. Cook for a hour.

Using a bigger pan you will get a thiner…but always scrumptious…cake!

***

Questa ricetta va ai nostri amici di Gluten Free Travel & Living per il  100% Gluten Free (Fri) day

100% Gluten Free (Fri)Day

Annunci

59 pensieri su “Torta alle nocciole {con soli 3 ingredienti}

  1. ConUnPocoDiZucchero Elena

    tesoro, non parliamo di maternità cercate e non trovate… in me, anche in questo, trovi una spalla perfettamente conscia di quelle sensazioni che descrivi e amica.
    Ma la tua pulcina vale per tre! e l’amore che gli puoi dare tu, puoi invece moltiplicarlo all’infinito.
    E le sue manine che mangiano qst bellissima e sana torta con solo 3 ingredienti già mi fanno venire voglia di sbaciucchiarle tutte!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      tesoro non pensavo mi potessi capire così bene…non auguro a nessuna di passare quello che ho passato io! se proprio ci voglio vedere un aspetto positivo in tutto il percorso che ho fatto è che non mi sono mai sentita la ‘sola’ sfigata…perché purtroppo ci sono tante (e sempre) più coppie nella stessa condizione
      tu però sei ancora giovane e non arrenderti!!!
      sai dove trovarmi per qualunque consiglio…

      un abbraccio grande!

      Rispondi
  2. ilboscodialici

    Tu mi vuoi far piangere stamani ammettilo, i brividi che mi percorrono e la pelle d’oca che devasta…si si mi vuoi far piangere. Sai che questo post potrei averlo scritto io perciò non ti dico le emozioni che mi hai fatto provare. Posso dire che siete una famiglia talmente bella e pulita che la pulce vale davvero per 3. La torta poi è l’estasi per me, che ho aperto una confezione di nocciole del Piemonte e ogni tanto mi scopro a rubarne qualcuna. Bella la torta, tu e il forno pazzerello. Un bacio.

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      mi immagino cosa tu possa aver provato a leggere le mie parole! ogni tanto ho voglia di buttar fuori tutti i pensieri che mi passano per la testa e qui mi risulta facile…mi piacerebbe poi che alcune donne leggendo si sentano meno sole ed trovino il coraggio di parlare ed affrontare la loro diversità
      un bacio!

      Rispondi
  3. zuccherando

    la torta e magnifica e ci credo che sia pura estasi…..sei una mamma attenta e consapevole, il tuo amore lo sentiamo anche noi che leggiamo solo davanti ad uno schermo. Bisogna vedere solo le cose belle a volte e di queste riempirci la vita.

    Rispondi
  4. Erica Di Paolo

    Questa E’ estasi pura!!!!! Come le tue sensazioni. La tua sensibilità mi incanta. E questa torta la proverò, eccome se la proverò. Ho sempre amato le torte di nocciole, tanto da arricchirle a più non posso. E’ una vita che non le mangio e non mi lascerò sfuggire l’occasione proprio ora.
    Grande Silvia tu sai arrivare al cuore. Complimenti!!
    Un abbraccio fortissimo!!

    Rispondi
  5. cucinaincontroluce

    Fai bene a goderti quel paffuto ricciolino: lo so bene io, che son dovuta rientrare al lavoro subito perchè i soldi mancavano, lo so bene perchè mi son dovuta fermare con lui non avendo alcun aiuto per un eventuale altro bimbo, lo so bene perchè ho avuto una gravidanza tremenda ed un parto che sembrava di stare dal macellaio (e non per incompetenza del personale, che è stato splendido), lo so bene perchè un altro lo avrei voluto tanto e ancor di più lo voglio ora che il mio sta crescendo alle velocità della luce e mi sembra essermi volato via senza averci capito nulla… eppure da com’è cresciuto bene qualcosa di buono sembra io abbia fatto e ciò mi rende orgogliosa di lui! Crescilo bene e vedrai che varrà per dieci!
    Solo a vedere la foto ingrasso cinque chili…è una meraviglia questo concentrato di frutta secca!!!
    Bellissimo!!!

    Rispondi
  6. panelibrienuvole

    Cara Silvia…le tue parole sono molto toccanti. Non posso immaginare come ci si senta, ma ti sono vicina e credo capisco la difficoltà di darsi delle risposte e trovare il giusto modo per affrontare situazioni che non avremmo voluto dover vivere.
    La tua torta è golosissima anche solo a vedersi, io faccio la versione con la farina ed già deliziosa, non oso immaginare questa…la dovrò provare, visto che adoro le nocciole!
    Un abbraccio grande.

    Rispondi
  7. foodlovecouture

    In questa cosa mi trovi vicina, lo sconforto e l’abbandono e la disfatta del momento in cui ti accorgi che i sogni che ti hanno accompagnata e che hai cullato per anni hanno perso dimensione concreta. Esistono certo, ma non si potranno concretizzare. Però ne hai altri, ne hai alcuni, e per te varranno più di ogni altra cosa.

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      mi piace il ‘però ne hai altri…e per te varranno più di ogni altra cosa!’
      è ora che mi metta ad inseguire gli altri sogni…sperando non svaniscano anche quelli

      ciao!

      Rispondi
  8. FornoStar

    Tesoro, pensa che invece io non avrei mai voluto figli… Mi spaventava troppo la responsabilità del portarli avanti, del loro futuro e che tutto i pendesse da me, in quanto madre. Poi, per un motivo e per un altro, ne ho tre… ma ringrazio Dio di averli, sebbene mi facciano disperare, perché sono la nostra vera ricchezza. L’ho capito solo dopo averli avuti… La tua storia è emozionante e mi fa capire quanto fossi stupida prima a non capire l’enorme valore…
    La torta è una meraviglia e il fatto che sia solo con tre ingredienti la rende ancora più appetitosa!!!
    P.s. Ma si potrebbe fare anche con le mandorle?

    Rispondi
  9. Risottoperfetto

    E no, però così mi fai venire la lacrima! Ti capisco. Ginevra ha sei mesi domani, sta iniziando a mangiare, sta seduta, ci tende le braccia e ci sorride felice. E mi domando: ma questi sei mesi dove sono?? Evviva i nostri figli! E evviva la tua meravigliosa torta, quando ho visto le nocciole non vedevo l’ora di trovare il post per sbirciare.. Divino, adoro il profumo delle nocciole!

    Rispondi
  10. consuelo

    Tesoro la tua introduzione mi ha commossa e mi sono rivista in quella dannata “diversità” che non ti permette di realizzare i tuoi sogni come sarebbe naturale x una donna 😦 Purtroppo io non posso ancora ammirare quella tanto desiderata e dolcissima creatura e forse non lo potrò mai fare…ma ho imparato che la vita può essere bella e piacevole anche se vissuta in un modo diverso da quello che ci eravamo immaginate! Goditi il tuo cucciolo e complimenti anche x questa torta che proprio nella sua semplicità mi ha conquistata ^_^
    Buon we tesoro ❤

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      Consu mi spiace ma non smettere mai di sperarci! Mi sembri abbastanza forte, determinata ed innamorata di tuo marito per andare avanti
      io ti abbraccio forte!

      Rispondi
  11. glufri

    Anche io ho una figlia…unica. E meravigliosa, e la sua infanzia mi sta volando via, goditi ogni istante adesso.
    Io per ora mi godo la zabaione nocciolato…:-)

    Rispondi
  12. Terry

    Sai quanto ti capisco? Parliamo di vecchie sensazioni e di vecchi pianti, la mia bambina ha ormai 31 anni ma li ricordo ancora come se fosse ieri. Anche io ho avuto la fortuna di avere solo lei e anche io avrei voluto una famiglia numerosa, come la mia! Capita più spesso di quanto credi cara Silvia. Questa torta invece è una furbata pazzesca e la faccio di sicuro. Mi piacciono anche le nocciole non perfettamente tritate uhmmmmmmm
    Buona domenica tesoro

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      è vero purtroppo Terry capita spesso…sempre di più!
      mi dico che è inutile cambiare le carte in tavola quando il destino ha voluto altro per noi…poi però arrivano le giornate grigie e la testa fa i suoi giri…

      un abbraccio

      Rispondi
  13. anna

    Mia cara, purtroppo non posso capire il tuo dispiacere ma solo immaginarlo..anche a me spesso capita di fare progetti e programmi, ma poi c’è chi mi consiglia sempre di stare con i piedi per terra e di prendere quello che la vita ti da..la piccola pulce saprà darti tutto l’amore di cui hai bisogno come mamma..bellissima torta, energia e piacere allo stato puro!
    un abbraccio
    Anna

    Rispondi
  14. Alice

    oltre a tutto quello che hai scritto a me hanno fatto anche 9 mesi di iniezuìioni sulla pancia! Ma dopo che cerchi di rimanere incinta per dieci anni e poi finalmente per miracolo ci riesci fai tutto quello che i medici ti dicono e lo fai anche felice come non mai. Però lasciatelo dire da una a cui ormai il cucciolo o meglio la cucciola ormai è cresciuta(17 anni) goditelo ogni secondo perchè crescono all a velocità della luce e sii felice perchè loro lo sentono di essere bimbi speciali non semplicemente desiderati ma fortemente voluti figli di mamme combattenti, coraggiose e determinate donagli tutto il tuo tempo ti ricambierà con tutto l’amore del mondo!
    baci
    Alice

    PS deliziosa questa torta!

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      sono convinta anche io che percepiscano il nostro coraggio e la nostra determinazione…
      visto che il tempo scorre in fretta vado subito dalla mia pulce!

      un abbraccio e buon lunedì

      Rispondi
  15. Fabiana-fabipasticcio

    Cara Silvia, non ci unisce solo l’aver ascendenze comuni – mia nonna materna e mio nonno paterno erano Marchigiani anche loro, una di Porto san Giorgio e l’altro di Recanati – ma anche questo essere mamma.
    Un giorno mio figlio mi chiese come mai non avesse fratellini o sorelline, gli risposi che lui era stato un dono così grande, che proprio non si poteva chiedere altro ancora.
    In compenso, sono bravissima a fare la zia dei miei nipoti, ma sono bravissima come zia acquisita 😀
    Siccome sto riapprezzando le nocciole, mi segno la torta.
    Buona settimana col sorriso 😀

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      grazie per le tue parole! il mondo virtuale del blog mi ha permesso di incontrare tante persone ‘uguali’ a me e con questo riesco a sentirmi meno diversa…
      arriverà il giorno nel quale dovrò anche io spiegare alla mia pulce che lui è stato un dono così grande!!!

      un abbraccio e buona settimana col sorriso anche a te!

      Rispondi
  16. Piatticoitacchi.wordpress.com

    E mi stavo perdendo anche la mia torta piemontese. Ma tu non ci crederai che io, proprio ieri, ho fatto la versione alle mandorle, sempre con i soliti tre ingredienti! 🙂
    Per quanto rigaurda il resto…mai dire mai…ma al momento goditi la pulce.
    Un bacio

    Rispondi
  17. Sweet sweet house

    Sai che ho letto il tuo post venerdì ….e mi sono commossa!
    Mi sono ritrovata molto in quello che hai scritto…concordo che nella vita le cose non vanno sempre come vorresti…e come hai sognato che andassero…! Ma credo sia molto importante non arrendersi mai ..e lottare per poter realizzare almeno una parte di quello che abbiamo sempre desiderato!
    un abbraccio grande

    Rispondi
  18. lapetitecasserole

    Chiedo perdono, mi ero persa questa meraviglia… come si fa dico io? con le nocciole mi ci assuefaccio sempre volentieri, durano una media di 12 ore in casa. Nessun esemplare é riuscito a durare di più. Leggendo gli ingredienti mi chiedo se possa essere come un gigante “brutto ma buono”? sappi cmq che qualsiasi sia la risposta, mi hai cmq già convinta a provarla.

    Rispondi
    1. la Greg Autore articolo

      hai proprio detto bene…un gigante brutto ma buono…vedo che siamo in due a divorare frutta secca…io per non ricordarmene la nascondo ben dietro nello scaffale…ma prima o poi una sbirciatina gliela dai ed allora….

      Rispondi
  19. coccolatime

    questa torta è da fare assolutamente!!!! hai ragione..anche se mi farebbe piacere prima o poi vedere la tua versione bio di quella con la farina…la attendo!!! e per quello che hai scritto….è vero…sapersi accontentare guardando a tutte le fortune che abbiamo è un regalo enorme che ti fai!!! dai un bacio al piccolo da parte mia e goditelo goditelo goditelo…hai ragione crescono troppo in fretta…ma anche noi invecchiamo e il rapporto è direttamente proporzionale…avendo anche noi meno energia a disposizione….

    Rispondi

Puoi lasciare qui il tuo commento, lo leggerò con piacere e ti risponderò non appena possibile

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...